Ilya Konovalov

  Ilya Konovalov, Primo violino solista dell’Orchestra Filarmonica d’Israele 

  Non avevo mai provato una sensazione così piacevole nel suonare un violino moderno,prima di poterlo fare su uno strumento di Yael Rosenblum.Tutti quelli che hanno avuto modo di sentirlo ,sono dello stesso parere. Ho suonato per il Maestro Z. Metha che ne è rimasto entusiasta,per la sua bellezza e ricchezza sonora…..tanto comodo e di buona sonorità quanto lo stradivari dell’ orchestra sul quale suono abitualmente!” 

 



Francesco Manara

Francesco Manara

 1° Violino Solista dell’Orchestra del Teatro alla Scala e dell’Orchestra Filarmonica della Scala.

“Suono regolarmente un violino realizzato da Yael Rosenblum e sono molto soddisfatto dal suo risultato sonoro,un buon compromesso tra qualita’ e potenza sonora:il suono e’ infatti molto morbido ed uniforme su tutte le corde e possiede una rotondita’ che permette un’ottima proiezione anche nelle sale acusticamente piu’ difficili. Questa giovane liutaia israeliana che lavora a Cremona ha gia’ ottenuto degli ottimi risultati e fa ben sperare per il futuro della liuteria in Italia.” 

 



Menahem Breuer

 

 

Menahem Breuer, spalla dell’Orchestra Filarmonica d’Israele membro fondatore de “Israel Trio”

“Ho una viola di Yael Rosenblum, e trovo che la qualità del suono e la potenza di questi strumenti siano veramente fuori dal comune. La risposta che danno i suoi strumenti e l’equilibrio su tutte le quattro corde rendono il suonare godibile e soddisfacente. Un inizio così impressionante di una giovane liutaia che lavora a Cremona è, a mio parere, molto promettente.”



Paolo Piomboni

 

   Paolo Piomboni, primo violinista del Orchestra Sinfonica dell’Accademia di Santa Cecilia e primo violinista solista dell’Accademia Barocca di Santa Cecilia.

“Possiedo due violini di Yael Rosenblum un modello Stradivari e un modello Guadagnini. Entrambi, pur nelle diverse caratteristiche, mostrano le qualità di tutti gli strumenti di Yael Rosenblum che ho avuto l’occasione di provare; suono caldo, pronto, e pieno di armonici. Sono molto comodi da suonare e consentono brillantemente un utilizzo professionale fin da subito: il miglioramento costante ed esponenziale che dimostrano nell’essere suonati con regolarità ci conferma il sicuro inserimento di Yael Rosenblum nel novero dei migliori liutai della sua generazione.” 

 



Joshua Epstein

 

 

Joshua Epstein, violinista, Saarbrucken, Germany

“Mi sono emozionato nel vedere, ascoltare e suonare due violini di Yael Rosenblum. La potenza, la profondità e la bellezza del suono sono eccezionali. Anche confrontandoli con altri strumenti…”